header caar ita

Durante un sopralluogo effettuato qualche giorno fa sul percorso cicloturistico "In@Natura" (meglio conosciuto come Ippovia), ho avuto il piacere di vedere che qualcosa è stato fatto per risolvere l'annoso problema della chiusura del guado (che risale al dicembre del 2010!). In realtà sono state semplicemente coperte con pietre, sassi e terra le buche che erano formate a causa dell'erosione del torrente Cormor durante le sue piene. Speriamo che questo intervento possa rappresentare la prima fase dei lavori per mettere in sicurezza il passaggio sul guado.

Di sicuro, se non verranno effettuate ulteriori opere di consolidamento, alla prossima piena del Cormor questo materiale verrà spazzato via!

Riporto di seguito le notizie sulla interruzione della Ciclovia Alpe Adria Radweg all'altezza del guado del Cormor, in comune di Pagnacco):

  • Ippovia interrotta sul guado del Cormor (9 gennaio 2011)
  • Da Udine a Buja solo in MTB (27 aprile 2011)
  • Un tracciato alternativo per il tratto tra Udine e Venzone (28 luglio 2011)
  • Ippovia dimenticata (2 aprile 2012)
Come si presenta in questi giorni il guado sul torrente Cormor Un dettaglio del materiale usato per coprire l'erosione Ancora una foto del guado
"Dai sindaco ripara!": l'esasperazione dei cicloturisti sul segnale che vieta il transito Una foto del guado risalente ai primi giorni del 2011  

{jcomments on}