header caar ita

Uno dei nuovi cartelli posizionati in comune di BujaDa qualche settimana un tratto di 20 km della Ciclovia Alpe Adria Radweg è stato tabellato ad opera delle amministrazioni comunali di Osoppo e di Buja. Si tratta in realtà di una "tabellazione di emergenza" realizzata in maniera semplice ed economica (un foglio di carta A4 plastificato e collocato su un sostegno rigido) che comunque svolge alla perfezione il suo compito. Speriamo che la tabellazione ufficiale e la realizzazione dei due tratti di pista ciclabile che metteranno in sicurezza due punti piuttosto pericolosi per i cicloturisti (in comune di Osoppo) possa finalmente essere realizzata. Si tratta di un progetto già finanziato il cui avvio è stato posticipato più volte a causa della famigerata burocrazia italiana.

Negli ultimi mesi la Provincia di Udine si è attivata per sensibilizzare i comuni coinvolti dal passaggio della Ciclovia Alpe Adria Radweg a completare la tabellazione e ha trovato terreno fertile in questi due comuni. Il comune di Buja nel corso degli ultimi anni ha realizzato una buona rete ciclabile sul suo territorio, parte della quale è stata utilizzata per questo percorso transfrontaliero. Da anni ha affrontato il problema dei cicloturisti che si perdevano più a nord, posizionando svariati cartelli che aiutano il cicloturista a tornare sul tracciato ufficiale. Per finire, molti cicloturisti mi hanno segnalato che, persa la via, sono stati aiutati dalla popolazione locale, dalla polizia municipale e anche dagli stessi tecnici comunali a ritrovare il percorso. Il comune di Osoppo è invece un esempio di come gli operatori economici abbiano intuito le potenzialità del cicloturismo, chiedendo che il tracciato della ciclovia venga dirottato verso il centro del paese.

Un ringraziamento ai sindaci e ai dipendenti comunali che seguono la realizzazione della ciclovia in questi comuni e al personale che segue i progetti turistici nella Provincia di Udine per completare quanto iniziato con il progetto di valorizzazione del territorio "Terra dei Patriarchi".

Il primo dei nuovi cartelli in comune di Osoppo, posizionato presso il ponte di Braulins  Uno dei segnavia collocati nel comune di Buja per riportare i cicloturisti sul tracciato ufficiale della CAAR