header caar ita

In rosso i tratti non ancora ufficialmente tabellati della CAAR

Tradizionale aggiornamento per verificare quanto manca al completamento della Ciclovia Alpe Adria Radweg. Se la parte austriaca è stata completata già da alcuni anni, per quella friulana c'è ancora da fare. In attesa che vengano completate le nuove parti di pista ciclabile tra Resiutta e Venzone, bisogna tuttora fare affidamento ai segnavia posizionati dai volontari della FIAB (i "Radweg Angels") per orientarsi e non perdersi nella bassa valle del fiume Fella e quindi nella valle del Tagliamento. Lo stesso problema si ripresenta a Gemona, Feletto Umberto, Pradamano, Mereto di Capitolo e a Cervignano. E poi c'è il tratto terminale della Ciclovia: se non ve ne siete accorti, la tabellazione si conclude a Belvedere, non appena si avvista la laguna. Anche nell'ultimo tratto di Ciclovia, quello in provincia di Gorizia, non c'è traccia di tabellazione ufficiale.

Rispetto al resoconto dello scorso anno [QUI la notizia], la situazione è migliorata, soprattutto grazie ai cartelli posizionati dalla Provincia di Udine lo scorso autunno. In Friuli il 18% della Ciclovia Alpe Adria non è ancora stata ufficialmente tabellata (lo scorso anno le parti non segnalate erano il 27%).

Nel dettaglio i tratti mancanti sono i seguenti:

  • da Resiutta a Venzone: 17,5 km
  • tra Gemona e il ponte di Braulins: 2,8 km
  • in comune di Tavagnacco (a Feletto Umberto): 1,6 km
  • l'attraversamento di Cervignano: 2,1 km

E pensare che la Ciclovia Alpe Adria (per lo meno la tabellazione), avrebbe dovuto essere terminata entro l'anno 2011 e che nel 2014 la Regione Friuli Venezia Giulia ha persino organizzato una vergognosa festa di conclusione del progetto!

18/03/2016

{jcomments on}