header caar ita

Finalmente online il sito ufficiale della Ciclovia Alpe Adria:

http://www.alpe-adria-radweg.com/

La sua apertura, come pubblicizzato nei pieghevoli distribuiti esattamente un anno fa (in occasione dell’inaugurazione della ciclabile tra Arnoldstein e Thörl-Maglern) era prevista entro la primavera del 2011 ed effettivamente i tempi sono stati rispettati.
Il sito è probabilmente in fase di completamento ma ci preme sottolineare come le tracce GPS che possono essere scaricate da questo sito, contengono diversi errori, per lo meno per quanto riguarda la parte italiana del tracciato. In molti casi, vengono proposte degli itinerari che si discostano dal tracciato ufficiale e già segnalato della Ciclovia Alpe Adria.
A Malborghetto viene suggerito di entrare nel borgo utilizzando un ponte che è stato spazzato via dalle piene del Fella nel 2009 (attualmente la ciclabile corre sul vecchio sedime ferroviario, posto sull’altra sponda del fiume).
Lungo la ciclabile “In N@tura” (tra Buia e Udine) ci sono moltissime deviazioni che allontanano i cicloturisti dalla traccia segnalata.
Per l’attraversamento della città di Udine viene suggerito un percorso assai diverso da quello in fase di completamento da parte dell’amministrazione comunale.
A Palmanova, il tratto che corre nei pressi di un maneggio non è stato minimamente preso in considerazione (forse correttamente, dato che versa nel più completo stato di abbandono). Infine non si tiene conto dei nuovi tratti realizzati a Terzo de Aquileia e ad Aquileia stessa, dove il ciclista è “invitato” a restare sulla trafficata e pericolosa strada regionale 352.
Ci auguriamo che questi errori vengano corretti al più presto e che venga pure completata la segnaletica lungo l’intero tracciato della Ciclovia Alpe Adria Radweg (come riportato nel volantino sopra citato: “SEGNALETICA: dalla primavera 2011″).