header caar ita

Ripartiti da Venzone si prosegue verso Portis e quindi si raggiunge l’abitato di Carnia, pedalando per alcuni tratti lungo la trafficata strada statale. Si prosegue in direzione di Amaro attraversando il fiume Fella utilizzando il ponte della vecchia ferrovia Carnia-Tolmezzo-Villa Santina e, attraversata con molta attenzione la SS52, si prosegue fino a Moggio Udinese pedalando sulla bella e tranquilla strada militare che passa per Campiolo.

  • 750x500-chiusaforte.jpg
  • 750x500-pietratagliata.jpg
  • 750x500-dogna.jpg
  • 750x500-chiusaforte1.jpg
  • 750x500-campiolo.jpg
  • 750x500-pietratagliata1.jpg
  • 750x500-venzone.jpg
  • 750x500-chiusaforte2.jpg
  • 750x500-vidali1.jpg
  • 750x500-vidali.jpg
  • 750x500-vidali2.jpg
  • 750x500-pontebba.jpg

A Moggio il tracciato si sdoppia: una variante, piuttosto impegnativa, resta sulla sponda destra del fiume Fella risalendo la vallata utilizzando la bella stradina che tocca le borgate di Roveredo e Ovedasso. La seconda opzione rappresenta invece la direttrice principale della Ciclovia Alpe Adria Radweg: usciti da Moggio Udinese, si imbocca il ponte sul fiume Fella dove inizia la pista ciclabile che conduce alla ex-stazione ferroviaria: qui ci si connette al suggestivo percorso ciclabile ricavato sul sedime della vecchia ferrovia Pontebbana.

Superate due lunghe gallerie si arriva a Resiutta per poi proseguire, sempre in lieve salita, fino a raggiungere la località di Ponte Peraria e, poco oltre, il paese di Chiusaforte. In questa località bisogna assolutamente fermarsi in stazione: nello storico edificio, oltre alla possibilità di rifocillarsi, sta crescendo, giorno dopo giorno, un piccolo museo sulla storia della ferrovia Pontebbana.

Proseguiamo pedalando nel tratto più selvaggio del Canal del Ferro, caratterizzato da numerose pareti strapiombanti che chiudono la stretta vallata del fiume Fella: attraversiamo numerose gallerie ed alcuni spettacolari ponti. A Dogna tutti i cicloturisti si fermano sul ponte che scavalca l’omonima vallata per ammirare la spettacolare vista sulle pareti strapiombanti del Jof di Montasio. Il percorso ciclabile della Ciclovia Alpe Adria Radweg segue integralmente il percorso della vecchia ferrovia Pontebbana fino alle porte di Pontebba, con una breve deviazione su viabilità ordinaria nei pressi di Pietratagliata, in cui bisogna affrontare una rampa di scale! La nostra tappa si conclude a Pontebba, importante località che ha rappresentato per secoli il confine tra Austria e Italia.

Pontebba - Tarvisio